Il nostro primo Egeo con Isola – 2007

Scritto da: il 1 agosto, 2007 in I nostri viaggi

Navigando verso sud.

Finalmente in navigazione…

Mercoledì  1 Agosto Lu e Alex sono finalmente partiti con Isola Bianca II.

Missione: scendere l’Adriatico in tutta fretta per recuperare Stefanino, Mara e Chicco a Bari domenica sera.

Prima tappa Rimini (vedi foto ormeggiati all’inglese), seconda Ancona, terza tappa Isole Tremiti (foto in navigazione).

Ma che Moitessier… Isola Bianca II è bloccata a Viste da po’ di Bora.

Il vento al traverso fa sbandare la barca in porto e non consente l’uscita.

il porto, molto accogliente, ha un ingresso un pò infelice e con vento da nord ha una bella onda che frange….allora imperdibile il mercatino di Vieste…. e le passeggiate la sera nell’animatissimo centro.

Per il posto in porto ci siamo rivolto alla Signora CATERINA del CENTRO ORMEGGI di VIESTE tel…….la signora è gentilissima e sa sempre dare un buon consiglio!

6 agosto VIESTE – ERIKOUSSA (Corfù)

partiamo verso le 12 con rotta Otranto ma dopo poco  l’idea di farci una “tirata” fino a Corfù comincia a serpeggiare….la proposta parte da Chicco ma viene subito accolta!

si va!!! vento forza 5 N-NW un’occasione da non perdere!

tangoniamo lo yankee e ci mettiamo rotta 138….ci aspettano 185 miglia di navigazione!

arriviamo nella baia Erikoussa alle 21…ma la baia è ampia e ben riparata a nord, gettiamo l’ancora e tutti a nanna.

7 Agosto comincia l’avvicinamento a Corinto

ora l’obbiettivo è arrivare il più presto possibile in Egeo attraversando lo stretto di Corinto….ma prima il TRANSIT LOG! ci proviamo a Marina Guvia a Corfù (bel marina VHF 69 tel +30 2661091900) ma avevano finito i moduli!!!! allora procediamo per Gaios (PAXOS) incantevole paesino con un porto interno circolare protettissimo….non conoscendolo ci siamo fermati nel lungo canale di ingresso per paura del fondo all’interno, invece di fronte al paese si apre un ampio bacino con fondo sufficiente….ovviamente ancore buttate tutte al centro e qualche problema al momento della partenza!

facciamo il transit log e ripartiamo.

facciamo un bagnetto nella affollatissima baia Smeralda di ANTIPAXOS e poi procediamo per il marina di LEVKAS. Alle 20 transitiamo per il ponte girevole a nord di levkas (apri ogni ora i primi 10 minuti) e poco dopo arriviamo al Marina ….grande, organizzato, mezzo vuoto(come del resto anche la banchina comunale)….il luogo non lo si può certo considerare bello!

10-11 Agosto CANALE DI CORINTO

partiamo alle 9.00 da Levkas con in mente di fare una tappa di avvicinamento a Corinto ma ben presto spinti da un vento W forza 5 decidiamo di fare un’altra “tirata” sino a Corinto con una “bella” notturna….in vento rimane bello sostenuto tutta la notte ma la navigazione non è certo confortevole: onde formate soprattutto dalle numerose navi che incrociamo che determinano un forte rollio e occhi sempre spalancati per evitare incontri ravvicinati con quie grossi mostri in acciaio!

verso le 9.00 dell’11 arriviamo in prossimità dello stretto e contattiamo il VHF!11…siamo fortunatissimi perchè ci fanno entrare subito a coda di una grossa nave a tutto motore! narrano che a volte si debba attendere anche ore prima del permesso di transitare (il “salato biglietto” si fa all’uscita….cioè all’ingresso in egeo:230euro!!!) e non vi sono luoghi riparati dove poter attendere alla fonda quindi con mare e vento non è piacevole il “circling” fuori dall’ingresso del canale

il passaggio è emozionantissimo…penso che almeno una volta valga la pena di provarlo! noi lo abbiamo vissuto come l’anticipazione a Panama….forse troppo!!!

all’uscita (o meglio all’entrata in Egeo!) ci siamo fermato all’inglese a fianco dell’autorità portuale e abbiamo lasciato il nostro obolo di 230euro….UNA FOLLIA ! (PS si paga solo in un senso….quando si esce no!)

entrati in Egeo facciamo rotta su AIGINA spinti da un bel MELTEMI FORZA 5-6; ormeggiamo nel porto di fronte al paese in 3-4 m di fondo buon tenitore….ovviamente da ora in poi i corpi morti non esistono più e si ormeggia sempre con ancora! fra l’altro pre ISOLA BIANCA II è forse l’unico modo per infilarsi di poppa in un ormeggio in quanto l’ancora mantiene la prua abbastanza dritta, senza questo “aiuto” un pò per il vento un pò (molto!!!) per la sua lunga chiglia la manovra in retromarcia diventa un terno all’otto!

AIGINA ha un porto abbastanza ampio (per essere in grecia) ed una specie di marina alla dx dell’ingresso….sinceramente il paese non è particolarmente attraente!

12 agosto POROS e HYDRA …. comincia la vera Grecia!

usciti da Aigina facciamo rotta su POROS con un bel Meltemi che però a mano a mano che ci avviciniamo a Poros va calando sino ad un forza 2….l’ingresso nord del canale che porta a poros è sempre molto bello e qui a NE si aprono subito 2 baiette (BAIA RUSSA)  imperdibili divise da un isolotto con tipica chiesina bianca…..questa baia è ben protetta e sarebbe possibile passarci anche la notte magari con cima a terra! diamo fondo all’ancora in 5m buon tenitore e i pescatori (chicco e stefano) vanno subito a procurare l’aperitivo: OSTRICHE e RICCI, che delizia.

salpati facciamo rotta su HYDRA: benchè da molto considerata la St Tropez della grecia a noi personalmente non piace molto…forse perchè non rispecchia quello che ci immaginiamo della grecia…paesini bianchi, tranquilli in acque azzurre! Qui il porto è caotico e stipato, (abbiamo ormeggiato in II andana…ma c’erano barche anche in III!) , il paesino sembra piu da lago maggiore, ed i locali più belli sono nuovissimi(si trovano salendo sulla strada verso destra guardando il paese)! Anche qui però il nostro miglior pescatore (stefano) ha dato il meglio di se pescando ben due orate di tutto rispetto

13 Agosto KITHNOS

Partiamo prestissimo da Hydra con destinazione Kithnos.Dopo 30 nm ci fermiamo in una bella baietta, Ormos Fikiada ad w dell’isola.La baietta è  molto protetta ed andrebbe bene anche per la notte ma decidiamo di ripartire per Loutra dove ormeggiamo nell’ultimo posticino all’esterno del frangiflutti.Qui gli skipper locali dicono che c’è molta risacca ma la barca non si è mossa per tutta la notte.Il paesino è delizioso con ristorantini sulla spiaggia.

14 Agosto SIROS ……COMPLEANNO di MARA

Partiamo con rotta Siros, dove ormeggiamo nel porto di Finikas (ampio porto in cui si da ancora in 4/7 mt d’acqua bt) ; oggi è il compleanno di Mara e lo festeggiamo alla grande nella Capitale delle Cicladi.Prendiamo un taxi e andiamo ad Ermopolis. La città è caotica e molto greco-turistica, una Riccione greca.Il porto è grande e con ampia disponibilità di ormeggi.Da stasera la Mara è ancora più vecchia. Auguriiiiii

15 agosto FERRAGOSTO A MIKONOS

Non ci crederete ma a ferragosto siamo capitati a Mikonos! Partiti da Siros arriviamo in mattinata a Mikonos con un meltemi di tutto rispetto forza 5/6. Entriamo nel nuovo porto e come disse Sciarrelli “il bello non è nuovo e il nuovo non è bello”….infatto questo porto è brutto, disordinato, affollato e caotico.Le barche sono tutte ormeggiate all’inglese in seconda e terza andana con il meltemi che le colpisce al traverso e le schiaccia in banchina.Come veri turisti noleggiamo una macchina e andiamo al mitico happy hour di Super Paradise, ceniamo da Caesar (consigliato!!) ed io e Lu finiamo la serata ballando allo Scandinavian in mezzo a ragazzini che sembrano nostri figli!!!! Che colpo di vita!!!

16 Agosto PAROS

partiamo da Mikonos verso PAROS….il Meltemi forza 6 ci colpisce prima al traverso facendoci bagnare un pò, poi ci mettiamo al lasco e voliamo verso la baia di IANNOUK ,,,bella baia a nord nel golfo di Noussa. In questa bellissima  baia diamo ancora in fondo b.t. e passiamo la notte….tranquilla e protetta!

17 Agosto Noussa e poi…..ANDIPAROS

la mattina salpiamo e andiamo a vedere il paesino di Nousa (Paros) di fronte alla baia….porticcioo piccolo e angusto ma ne vale la pena….il paesino ed il porticciolo  è delizioso e merita senz’altro una visita ; purtroppo dobbiamo partire per rotta nella baia DESPOTICO ad ANDIPAROS , peccato che il Meltemi un pò molla….solo forza 3-4….la baia ampia e sicura  non è di quelle indimenticabili ma il tramonto che si gode vale la sosta!!!

18 Agosto SIFNOS

Partiamo alla volta di Sifnos. Entriamo a Vathi con ingresso stretto ed estremamente suggestivo.All’interno si apre una baia molto suggestiva anche se la ricordavamo un pò meno affollata.Impossibile ormeggiare di fronte alla chiesetta bianca e quindi ancora e tender per andare a terra.La sera mangiamo molto bene in una taverna sul mare.Nella notte un forte vento di caduta colpisce la baia: quindi con previsione di vento forte è bene essere generosi nel calumo dell’ancora

19 AGOSTO MILOS

partiamo dal Vathi  direzione Milos con un Meltemi 4 e solo 20 miglia da percorrere….

PS quando accendete il generatore ricordate di aprire la presa a mare: noi oggi abbiamo cotto il ns Pagurino….PENSO che non ce lo dimenticheremo più!!!!

il porto di Milos si chiama Adamas ed il fiordo da percorrere per arrivarci è proprio bello! Milos è senz’altro una delle più belle isole dell’Egeo! casine colorate sul pelo dell’acqua…un vero spettacolo!

ormeggiamo in porto dove troviamo acqua ed elettricità….porto ampio, ben protetto e discretamente organizzato: siamo in Egeo! qui compriamo una batteria perchè con il Paguro cotto e le ns batterie un pò datate siamo a corto di energia.

20 AGOSTO LE NOSTRE PRIMA 1000 MIGLIA SU ISOLA

grande brindisi: oggi festeggiamo le nostre prime 1000 miglia sulla nostra ISOLA!!!!

come detto Milos ci è piaciuta tantissimo e segnalo le coordinate di alcune baie imperdibili:

FIROPOTAMOS bellissima!!!!!   36 45 5 N      24 25 6 E

PARAFRAGAS grotte da vedere!!!!  36 45 3 N      24 30 0 E

SARAKINIKO rocce bianchissime!!!  36 44 6 N        24 27 6 E

MANDRAKIA un bel bagno!!   36 45 1 N   24 26 6 E

…..andiamo anche a FOLEGANDROS

ma qui passiamo solo vicino ad una bella taverna sul mare che meriterebbe una sosta ma troppa gente  36 37 7 N   24 53 2 E poi a sera innoltrata arriviamo al porto ma non si trova posto e bobbiamo ancorare con cima a terra lì vicino: la procedura risulta complessa per il buio, le rocce, i ricci, il fondo  profondo e ISOLA non proprio manovriere….io e dinghy captain (stefano) ci facciamo un mazzo notevole per riuscire a portare le cime a “terra” mentre una barca vicina di austriaci invece di aiutarci ci rompno perchè le nostre cime sono troppo vicine alle loro!!!! scusabili solo perchè l’austria non ha il mare e quindi quelli  saranno stati montanari e non marinai!!!

21 AGOSTO SANTORINI

ha sempre un grande fascino entrare in questa bocca di vulcano con i paesini colorati sulle pendici….trovare un ormeggio ad agosto è cosa impossibile anche perchè i fondali sono molto profondi e i punti accessibili sono tutti pieni. Ci dirigiamo a sud di santorini a VILKIADA  segnalato come un porto sicuro ….effettivamente l’entrata è contornata da bassi fondali ed anche all’interno vi sono 2.5 m d’acqua max ma il portolana (heykell) la fa più dura di quanto sia in realtà: il canale viene spesso dragato ed il sasso segnalato dal portolano ci risulta rimosso. all’interno il porto non è certo bello ma sicuro .Abbiamo noleggiato una macchina alla taverna dimitri e poi girato volati a vedere il mitico tramonto a OIA!!!!   IMPERDIBILE anche la passeggiata nel paesino veramente incantevole!

23-31 AGOSTO CRETA

benchè un pò snobbata dal turismo velico creta si è rivelata un’sola estremamente piacevole da vivere a vela! abbiamo veleggiato da est a ovest la parte nord di creta. In agosto andando da est a ovest si veleggia sempre di bolina e a volte  con  un vento sostenuto!

AGIOS NIKOLAIOS paesino carino e turistico a nord est di creta dove vi è uno dei pochi marina della grecia: il marina e bello, ben attrezzato e con personale gentilissimo e molto efficiente!!!

isola DHIA (bellissima, deserta, e vale una sosta ed anche un pernottamento)  ci arriviamo di notte ma un pò per la stanchezza ed un mio errore di lettura della carta non troviamo la baia per la notte e quindi ripariamo  al porto  di IRAKLION dove ormeggiamo all’1 di notte in una banchina semideserta esternamente al porto veneziano del quale ci accorgiamo solo la mattina dopo (questo porto ha corpi morti e pare anche carino!)

BALI porticciolo piccolo e pittoresco in una bella insenatura….prendiamo un taxi (tel 6945935080) e andiamo a cena a RETHYMNON dove vi è uno dei più bei porti veneziani e un delizioso ristorantino della signora maria (tel 2831026475)

KHANIA ultimo porto a ovest di creta ….merita assolutamente una sosta! il porto è ampio e sicuro e vi si affaccia un delizioso paesino molto frequentato! ultima sera a creta e la mattina si parte per MONEMVASSIA (peloponneso orientale)

1 SETTEMBRE MONEMVASSIA

arriviamo prestissimo dopo la notturna nel porto di monemvassia: chiamarlo porto è un pò estensivo in realtà si ormeggia con ancora su un pontile fatiscente ma in 2-3 m d’acqua con fondo b.t.. in realtà ci si potrebbe mettere anche in rada protetti dall’isola!

il borgo medievale sull’isolotto (in realtà è collegata a terra da una strada!) è veramente suggestivo e merita una sosta!

la sera ceniamo con aragosta deliziosa da Mario (tel 2732061660)

3 SETTEMBRE ATENE

la vacanza è finita! rientriamo ad atene dove lasciamo la nostra ISOLA BIANCA II  allo ZEA MARINA…. un “vero” marina anche nei prezzi: ma qui la nostra ISOLA è al sicuro! a presto.