Diario di Bordo

Scritto da: on dicembre 4th, 2012

DIARIO DI BORDO TRAVERSATA  ATLANTICA 2012

Equipaggio:
Alessandro
Simone
Daniele
Roberto

Barca:
GRAND CRU
Amel Super Maramu 2000 #443

 

24/11
I preparativi alla partenza fervono! Il meteo ci costringe ancora a terra ma direi che partenza prevista martedi mattina!

Morale altissimo… oggi partite le girls che ci hanno aiutato a preparare il tutto in modo PERFETTO: Lucetta (mia moglie), Nicole (moglie Simone), Nicoletta (amica di Daniele e Roberto).

Un grande abbraccio e un grazie a loro, senza il loro aiuto sarebbe stato impossibile preparare tutto in 3 giorni!

A bordo quando parte Lucetta manca un pezzo di GRAND CRU e lei e BLU mi mancano giá tantissimo.

25/11
Situazione meteo complessa. Partenza rimandata a lunedì o martedì. Anche la ARC dopo 20 anni costretta a rimandare partenza.


PARTENZA PASITO BLANCO 27/11/2012

Ore motore 1813
Ore generatore 797
Dissalatore 860

Notte gagliarda: vento ENE mai sotto i 25kn spesso oltre i 30 ….onde sui 4 m che hanno fatto surfare GRAND CRU a 14,9!!!
Equipaggio si é comportato benissimo considerando anche che le prime ore con un simile mare metterebbero alla prova anche uno stomaco di ghisa!

28/11
Punto nave ore 4.30
27 14′ 5 N
17 05′ 7 W
Velocitá 7
Rotta 251
Miglia percorse nelle 12 ore:80 M

Scrive Daniele: ore1050UTC,devo dire che quando siamo partiti,ieri,tra un inconveniente e l’altro,l’oceano ci ha mostrato immediatamente quanto sia diverso dagli altri mari,onda incazzosa e incrociata….stomaco sottosopra e prima ancora di rendercene conto,la notte!
Non male come primo esordio e anche l’Ammiraglio oggi mi sembra di umore migliore….Simone invece paga dazio ora……dopo avere preparato la colazione sottocoperta…..ahahahaha….come lo capisco!
Mio fratello sembra piu’ tranquillo e adesso che sta al timone e lo guardo felice…sono contento.

Ale:
Sveglia a tutto equipaggio ore 8….la barca rolla parecchio e lo stomaco pure…facciamo una piccola colazione e poi iniziamo i turni al timone: qualche chiacchiera, qualche faccia verde…e si va avanti!
A pranzo ancora l’insalata di riso fatta alla partenza ma ho preparato anche un insalata con pomodori,cipolla e cavolo: un po di verdura ci vuole

Ore 16:30 UTC
posizione 28 45′ 03N   18 31′ 99 W
Miglia percorse nelle 24 ore 169 ….niente male
Stiamo tenendo una rotta alta circa 260 per che al momento sfruttiamo un ENE portante, probabilmente domani inizieremo a scendere per evitare bolle d’aria o depressioni in mezzo all’atlantico.

Ore 18UTC guardo la randa …ORRORE ben due strappi: rolliamo la randa e tiriamo fuori la trinchetta, orziamo un po per fare un gran lasco e ora siamo sui 270 ma comunque ancora facciamo 7 nodi
Domani con il sole cercheremo di ammainare la randa e fare una riparazione di fortuna.
Speravo che le sfighe iniziassero un po piu avanti!
Avrei tanta voglia di abbracciare lu e blu….baci

29/11
Sveglia alle 8 e dopo colazione veloce e frugale iniziamo i lavori per riparare la randa: primo problema con cosa? Purtroppo non ho molto nastro da vela quindi pensiamo anche di sacrificare la tela del passeggino di blu come pezza….fortunatamente ,per il momento , la tela adesiva è stata sufficiente.
Secondo problema : come ammainare….infatti pensare di mettersi prua al vento con tale mare non mi rende felice allora tentiamo ,e riusciamo, in poppa piena con boma legato al centro, motore al massimo per diminuire il vento relativo….BENE la randa scende!
Riempiamo il pozzetto con la vela, la laviamo e lasciamo asciugare, colpo di phone e prepariamo il tavolo da lavoro: apriamo il tavolo, stendiamo bene gli strappi di circa 60 cm , attacchiamo le pezze dai due lati e inizia una lenta cucitura, tutti partecipano ed il risultato mi pare buono ma credo che abbiamo fatto un errore cucendo ovvero abbiamo cucito la pezza alla vela invece bisognava tenere tutto il punto NELLA pezza….speriamo di non pagare questo errore.
Ora bisogna issare: non credo sia possibile farlo in poppa con la tecnica dell’ammainata quindi prepariamo la vela sul ponte, fissiamo punto di scotta e punto di mura e ci prepariamo a metterci con naso a prua: io al timone tutto l’equipaggio pronto e cinturato all’ albero…si va!!!!
Tutti molto bravi , la randa sale e tutto va bene!!! Encomio particolare all’equipaggio : sono stati veramente molto bravi!!!
Procedura finita alle 15 del pomeriggio

Per me giornata infernale: non sto bene e ho un terribile mal di testa , prendo un aulin e vado a riposare un paio d’ore….al risveglio sto meglio anche perche sollevato dall’aver risolto il problema randa
La sera daniele ci prepara i rolloni del mercadona…..1 a testa, ancora l’appetito non é ai massimi tranne per roberto che dichiara: “ho una fame da morire!!!” Gran buon segno!
Notte tranqulla con un bel ENEN che ci spinge con solo genoa tangonato a 7-8 nodi con planata a 13!!!!

Simo scrive: oggi è il compleanno di Nichi. Un augurio speciale da parte mia e dei ragazzi.
Oggi è il primo giorno in cui sto veramente bene. Sono felice.
Che spettacolo!!!

30/11
Ore 4:30 punto nave

25 13′ 724N
22 31′ 467 W
percorse circa 80 miglia
Simo scrive: La giornata passa senza particolari avvenimenti. Tutto piuttosto nella norma e sono certo che questo sia giá, di per se,un buon segno. Nessuna nota sfortunata da raccontare, e anche questo per noi é una bella novitá. Da raccontare invece un tentato ammutinamento da parte di INWOOD finito in un nulla di fatto dopo regolare processo davanti alla corte costituita da me e da Robi. Per il resto tante chiacchiere, di tutto un po’…
Vedremo domani cosa accadrá

01/12

Punto nave ore 4:30 utc
23 19’N
24 45′ W
Ale: notte tranquilla, qualche salto di vento , qualche groppo e qualche barca che mi ha tenuto un po sveglio ma nel complesso una bella nottata con vento gagliardo ma gentile che ci ha spinto. L’oceano ci sta regalando onde tranquille, oceaniche ma non rabbiose.
Oggi sto veramente bene fisicamente e quindi anche moralmente….quel malessere inevitabile dei primi giorni ti intorpidisce e spegne, ma oggi mi sento bene!
Oggi si pesca e sono convinto che mangeremo pesce e lo prometto all’equipaggio: é proprio vero nella vita ci vuole culo….buttiamo la lenza e subito prendiamo , ma scappa; ributtiamo ed ecco un bel dorado che ,suo malincuore, sale a bordo! Pulisco sfiletto e alle 13 é gia nel tegame per FUSILLI ALLA HAMINGUEY …..beh neanche malaccio!
NOTE PESCA: per pescare in oceano non servono grandi attrezzature: 300m di lenza del 100 (ne vanno filati circa 100m) , un bel polipetto che deve saltellare a pelo d’acqua, tutto rimandato al winch con un po di elastici per ammortizzatori, dei bei guantoni per portare a bordo la lenza, e del gin per uccidere il pescione appena sale….un po di fortuna e tutto qua!

Daniele scrive:ore 0930 UTC del 01/12/12
Ma quante cose che ci insegna il Dottor G….veramente un grande,calmo saggio e sempre disponibile!sarebbe bello essere come lui alla sua veneranda eta.
Ahahahahah?…..questa notte mentre dormivo mi sono accorto che essere cullati dalle onde e normale e che piano piano incomincia a esserci il tempo per pensare,per riflettere.Fino a ieri il problema é stato più fisico che altro.Oggi mi sento molto bene e sono contento che ci siamo alzati con un arcobaleno,adesso via con le lezioni di pesca.

Simo scrive: come Dottor G aveva promesso, alle 10:30 abbiamo pescato il nostro primo pesciolino oceanico!! Un fantastico DORADO.
Ormai stiamo tutti bene e cominciamo a goderci tutto ció che l’oceano ci regala.
Difficile descrivere le emozioni che si provano durante la giornata. Sono felice e credo che come me lo siano tutti . L’atmosfera che si respira tra di noi é molto buona e ieri abbiamo festeggiato alle 19:00 circa le prime 500 Miglia e ci siamo regalati un “cicchetto” di rum Zacapa!!! Siamo dei veri signori.

Ale: la giornata è passata tranquilla…vento , GRAND CRU che corre sulle onde a piu di 7 nodi, agile e in sicurezza…indubbiamente una gran barca.
Verso sera scatta il cineforum e nella nostra verandina stiamo bene e riparati.
Sento lucetta al telefono e anche blu : mi fa un grande piacere sentire le loro voci, me le immagino a casa al calduccio e infondo sono felice che siano lì: inutile fare questo quando possono raggiungermi all’arrivo! A alle 22 inizia il mio turno di guardia, tutti vanno a letto ed io esco dalla veranda : la luna spunta a est , proprio a poppa della barca ed é incredibile quanto piacere mi faccia vederla! La sua luce mi da piacere e conforto e pensare quante volte sorge e nemmeno ce ne accorgiamo! Qui ,in questo grande oceano, con il vento che fischia , su questa barchina di plastica , vedere la luna mi fa tanto piacere! Guardo il mare intorno a me, ascolto il vento che fischia, sento le onde che ci sollevano: non é paura ma é la consapevolezza della nostra immensa fragilitá! Ci sentiamo troppo grandi, sicuri e forti nella nostra piccola vita di tutti i giorni….l’oceano é una livella, rimette le cose a posto, ci ridona il vero senso della nostra esistenza: siamo piccoli, fragili tasselli in una armonia molto piu grande e potente di noi !
Sono fortunato ad evere questa passione, il mare….in fondo tutte le passioni sono belle ma  quelle che ti pongono a contatto con la grandezza dell’universo , la forza della natura,  ti aiutano a ritrovare la tua dimensione , il tuo centro!
Buonanotte e grazie luna
Eccomi di nuovo al turno delle 6: riaccendo il generatore; questa notte il timone automatico ha lavorato molto, abbiamo avuto tanta onda al giardinetto e lui ha dovuto correggere molto la rotta. Ormai mare e vento sono quasi E puro ma stiamo cercando ancora di scendere un po con una rotta 240/245 per cercare un aliseo piu stabile: i grib ci danno un indebolimento ed una rotazione a ESE se ci facessimo attirare dalle “sirene” dell’ortodromica! Inoltre di notte riduciamo sempre il genoa per evitare di metterlo sotto stress in caso di groppi quindi la barca ha meno potenza e balla di piu!
Esco dalla “serra” e mi siedo a fianco della mezzana: che spettacolo: la luna illumina Sua maestá Oceano che si solleva in onde di piu di 3m che ogni tanto sbuffano creste di schiuma candida! Il vento inizia ad essere tiepido e spinge con forza GRAND CRU.
In questo momento lucetta e blu stanno dormendo …. Le mando un bellissimo bacio : mi piace pensare che nel sogno lo sentano arrivare.
L’Oceano è una grande lente di ingrandimento: dilata le sensazioni, gli stati d’animo. Qui ,in questo sconfinato universo tutto diventa piu grande: assenza, amore, nostalgia, quiete e tempesta…non é nulla di epico velisticamente parlando ma lo è psicologicamente! Ho tempo per ascoltare, per parlare con quell’omino dentro di me che parla piano e troppe volte non ascolto quando corro alla ricerca del NIENTE.
Qui a 2000 miglia da casa sento il profumo del collo di Blu e sento il caldo abbraccio della buonanotte di lucetta: quando sono a casa , al suo fianco, a volte me ne dimentico.
Grazie Oceano

Ore 16:30 utc
Punto nave
22 25’N
25 54’W circa 160 miglia percorse …andiamo bene!

02/12
Giornata calda, durante il giorno togliamo la “veranda” e ci godiamo un po di sole:
scendendo nella mia cabina mi accorgo che la moquette é bagnata, assaggio, salata: primo pensiero verso il timone che sta sotto la seduta nella mia cabina, in effetti dalla boccola  in teflon dell’asse del timone trafila qualche goccia…nulla di preoccupante (al momento) ma da tener monitorata!lavo la moquette e metto ad asciugare.
facciamo una bella colazione e ,nel mentre, daniele mi esprime il desiderio di tentare la pesca senza il mio aiuto ed io accetto volentieri ! Dopo qualche maldestro tentativo di portare a bordo poveri dorado presi all’amo mi scappa qualche battutina ironica quindi simo LANCIA LA SFIDA,gara di pesca a coppie: simo,daniele VS io ,robbi….e SFIDA SIA!
Fino  verso le 2 utc la coppia di “pescatori” simo/dani continuano ad agitarsi a poppa tra urletti di gioia per dorado abboccatto, e piagnucolii per dorado slamati: risultato ZERO.
Ovviamente qualche battuttina é d’obbligo ma ancora una volta l’animo suscettibile di simo lo induce nel secondo errore:” provate voi con questo mare, se riuscite lo consideriamo doppio!!!” . Mio malgrado mi devo alzare dal timone, indosso la cintura, vado a poppa , calo la lenza e mi riaccomodo pazinete al timone; dopo circa 2 orette, ritiriamo la lenza ed ecco un bel dorado di 3 kiletti pronto da essere sfilettato: inutile descrivere le facce verdi di simo/dani, ma ….SO RAGAZZI!!!

Punto nave 15:30 UTC
20 49’N
28 23’W
Circa 170 miglia percorse…buono!

Durante il cineforum della sera nuvole minacciose cominciano a comparire a est: preannunciano niente di buono ed in effetti ….NOTTE BURRASCOSA! Riduciamo di 2 mani il genoa
Vento teso da E con raffiche oltre i 35 nodi, onda ripida che ogni tanto sbatte rumorosamente sullo scafo: GRAND CRU si comporta alla grande…ed anche il pilota automatico!

03/12
Notte in una lavatrice in centrifuga
Punto nave 4:30 UTC
20 23’N
29 37’W
Nelle 12 ore percorse circa 74 miglia, non molto ma siamo molto ridotti di velatura!
Rotta 160 , molto aperta ma stiamo cercando di tenerci questo mare a poppa per sbattere meno!
Giornata tranquilla, i pescatori simo e dani dilaniano SENZA prendere a bordo, qualche altro pesce.
Punto nave 16:30 UTC
percorse 163 miglia….non un record ma nelle ultime ore siamo andato forte quindi credo recupereremo.
La sera , viste le imprese dei pescatori, si mangiano cheese hamburger e patate (ricetta di dani).
La notte molto movimentata ma tutto ok.
Tengo sotto controllo infiltrazione d’ acqua dalla boccola del timone….direi ancora nulla di preoccupante e mi sembra costante.

04/12
Oggi soffia un fresco E oltre i 25 e spesso oltre i 30knt: viaggiamo con genoa tangonato e ridotto costantemente sopra i 7.5knt…molto bene!
Arriva aggiornamento navimenteo: ci consigliano di continuare a scendere sw sino sotto il 17esimo: la depressione che stazione nel centro atlantico ha prodotto un esteso fronte che sarebbe meglio affrontare nella parte sud meno attiva e questo incontro dovrebbe avvenire nelle prossime 48 ore, inoltre il vento ruoterá da E a ESE a SE. Avendo quindi ancora E ne aPprofittiamo per abbassarci velocemente con rotta tra 130 e 140. Vedremo gli aggiornamenti di questo fronte!!!!
SPOSTATO DI UN’ora indietro l’orologio di bordo : ora siamo -1 UTC e -2 ITALIA
Stasera il film del cineforum lo sceglie dani visto che ha criticato le nostre precedenti scelte: ci siamo visti (non tutto per fortuna!) il piu brutto film della storia cinematografica! Grazie dani!

05/12
Notte tranquilla …sempre temporali ma nulla di preoccupane

Dani scive alle ore 1030 UTC del giorno 5 dicembre:PB250,15KN.
Ho mancato di scrivere per un paio di giorni perche come spesso accade quando sei in navigazione tra i vari compiti e dopo un po a molti, me compreso, ti prende un momento di malinconia e cominci a pensare e tirare fuori dal cilindro vecchie questioni irrisolte oppure nuove questioni da risolvere al rientro…….e cominci a pensare che rimenere sospesi nel tempo non e cosi male!ahahahah ieri sono anche riuscito a comunicare con Vittoria che  dall’altra parte del mondo e riuscita a cazziarmi….meno male che qui vicino ho i miei amici e compagni di viaggio,tutti concordano!le donne sono tutte uguali!ahahahahahh……..oggi mi prefiggo l’ennesima sfida insieme al Dot.DoSantos contro il Dot. G….prego a cio che noi si riesca a pescare un Merlin!

Ale: finalmente simo/dani pescano un bel eorato di 4 kiletti…pulito ,  sfilettato e messo in frigo: oggi si mangia pesce!!
Il tempo é brutto, passano temporali alternati a breve schiarite…il vento é da E circa 15knt  quindi mettiamo anche la mezzana e filiamo a piu di 7knt…continuiamo a risparmiare la randa per quando il vento calerá ancora!
Navimeteo ci conferma che vi é una asta area di instabiltá che si sposta verso E e la incontreremo nelle prossime 36 ore…non vale la pena scendere ancora , non cambierebbe la situazione e perderemmo solo strada: ROTTA 250

Dani scrive ore 1439UTC: 1 vorrei chiarire al Dot. G che il film e stato da me scelto sulla base di notizie false e tendenziose!il film riportava un titolo errato e di fatto il conTenuto era ben diverso e direi una cazzata di dimensioni atomiche!il tutto secondo me e riconducibile al collega del Dot. G….che gli ha involontariamente scambiato i titoli.
2 vorrei dire che oggi allorche io e il mio socio abbiamo buttato la seppiolina esca un enorme dorado,ben piu grande di quelli pescati nei giorni precedenti, ha abboccato immediatamente!direi per la precisione 60 secondi.A quel punto il Dot. G quatto quatto mi avvicinava dicendomi che la mia opera era incompleta dal momento che il pesce lo stava pulendo Simone…..direi che questa ulteriore prova e rimandata a domani……..non trovando altri appigli mi ha cazziato perche questa notte non ho fatto il punto nave ma…..e colpa di Simone(detto il precisino)che non riuscendo a dormire mi ha importunato e distratto facendomi leggere le mail di Vittoria….che vitaccia ragazzi!

06/12

Punto nave ore 4:30 UTC
16 11′ N
37 16′ W
Rotta 270
Velocitá 6.5

Roby: il sole e i venti sollevano la nostra giornata, qui nel mezzo dell’oceano sembra di essere fuori dal mondo invece siamo e parte integrante di ció che ci circonda.
All’imbrunire abbiamo avvistato due unitá a vela, dopo qualche giorno che non si vedeva altro che l’orizzonte e gli elementi naturali di questo paradiso.
L’unica sfortuna di essere qui e di dover fare da cavia a mio fratello che vorrebbe sorprenderci come chef ma proprio non ci riesce!
Ad ogni modo la nostra navigazione procede positivamente e con l’entusiasmo di tutta la crew.

07/12

Dani scrive: ore 1322 UTC 07 dicembre
Il mare si e chetato e ci ha cullati per tutta la notte sotto un cielo MERAVIGLIA.Questo e quello che desideravo,quando sei al turno di guardia notturno e osservi l’orizzonte celeste ti prende una grande emozione e ti ci perdi….ad ogni modo cucinare sta diventando decisamente divertente e se continua in questo modo un esercizio funambolico piu tranquillo!ora si procede con un vento da Sud e dopo giorni di andature portanti si BOLINA!ah dimentiacavo,mio fratello e un PIRLA!

Simo scrive:  innanzitutto grazie ad Ale che ci ha regalato una magnifica pizzata serale consumata durante il cineforum. Abbiamo visto un film da veri UOMINI DURI: Black Hawn Down!! È stato un po’ come essere a casa anche se al posto dell LCD da millanta pollici avevamo lo schermo del Mac, al posto del divano le panche del pozzetto e al posto delle pareti l’Oceano Atlantico e una stellata da brividi…
Oggi ne sono successe di tutti i colori; groppi neri neri con piogge torrenziali, venti sfavorevoli (memorabile bolina, andatura preferita di Robi), tramonto mozzafiato ma anche satellitari che non funzionavano, Mac che litigavano con gli strumenti di bordo, un pesce, si presume piuttosto grosso,  che si è mangiato il nostro polipetto e poi ha frantumato la lenza ferendo Roberto ad un dito (Ale sperava di dover dare due punti…è in astinenza da sangue!!!). Buona notte e un bacio alla mia bimba e al mio tato peloso…

08/12

Punto nave 8 dicembre ore 0430 UTC

Lat.15 34′ N
Long. 42 15′ W
PB285
V 4.7

Ale : notte bellissima e tranquilla!
Questa mattina abbiamo E a circa 10 nodi….bene si issa il BALOONER. Tutta fila liscio solo un intoppo: al momento dell’ammainata della drizza ,questa non si sgancia quindi forziamo con winch, si stacca il grillo ma fortunatamente il circuito rimane chiuso e riportiamo in coperta la drizza!!!!
Questo mi ha fatto ragionare sul sistema e penso che apporterò delle modifiche per render e il sistema meno “fragile”!

Grand cru ora naviga a 6.5 nodi per 285 con vento da E di 10 nodi….niente male!
Oggi umore alto di tutti , ricomparso un bel sole caldo e ci facciamo una bella doccia fuori! Questa mattina facciamo festa…niente turni al timone….c’è poca onda e autopilota lavora senza sforzo ed é molto preciso.

Dani scrive ore 1642 UTC: ieri sera mi sono fatto il turno che in assoluto mi disturba di piu,ovvero10-12 e 6-8 e tuttavia quando mi sono svegliato alle sei, ho trovato Il Dott. Do Santos sveglio, un bel caffettino e un alba che assomigliava alla bandiera del Giappone.
Santo cielo! a quel punto ci siamo attivati con i soliti ritmi e dopo una colazione con mare calmo e sorto un sole maestoso e la temperatura e salita in maniera drammatica… boccheggiamo! sistemate le vele e visto come si arma un balumer ci siamo ritrovati nel pozzetto a scherzare e giocare come sempre. Ora la sintonia e massima e ci si capisce al volo.
Procediamo dunque ma non troppo veloci mi raccomando!
In tutto ciò mi sono letto un libro che mi e piaciuto moltissimo e mi ha ricordato qualcuno….Due di Due…..direi che lo consiglio a tutti a parte il Dot. G che ieri sera,dopo avere scelto un film di mera propaganda americana e sfoggiato un libro di Follett, ha dichiarato apertamente le sue posizioni…ahahahahahha

Ale: giornata caldissima … Nel pomeriggio festeggiamo a vino rosso il fatidico punto delle 1000 miglia ovvero da oggi mancano MENO DI 1000 miglia all’arrivo! Sembra incredibile che a 999 miglia dall’arrivo si abbia la sensazione di essere “quasi arrivati” ma in traversata è così: qui tutto cambia e anche il senso del tempo e delle distanze!
Il vento purtroppo verso sera cala ancora a meno di 8 nodi , genoa e balooner sbattono,le attrezzature cigolano…nulla di peggio per la barca rollare con le vele aperte a 3-4 nodi, quindi chiudiamo le vele e accendiamo motore: avremmo comunque dovuto accendere il generatore per ricaricare, tanto vale mettere motore e guadagnare qualche miglio verso il vento. I grib ci danno ENE in aumento a partire dai 15 nodi giá domani verso le 10 (speriamo!) quindi possiamo permetterci un po di motore!

Sento lucetta al telefono satellitare, riesco persino a scambiare due parole con blu raccontando della visita di Babbo Natale a cavallo dei delfini… ma comunque sempre e solo due parole… non le piace stare al telefono invece a me piacerebbe molto riuscire a parlarci un po di piu con lei… beh sapevo che sarebbe stato un prezzo da pagare per la traversata! Blu cresce velocemente ed io invecchio altrettanto velocemente e mi dispiace perdere anche questi brevi periodi; mi consolo pensando che questo mi permetterá, presto , di passare lunghi periodi con lei quando arriveremo ai caraibi e poi negli States. È un programma di vita che, insieme a lucetta, abbiamo pianificato da anni e la nascita di blu ha solo rafforzato! Alla soglia dei 50 sono felice di questa scelta: mi accorgo giorno dopo giorno che la vita è veramente breve e delicata e ,soprattutto quando si hanno figli piccoli, é folle sprecarla in una corsa alla carriera o al denaro. Sono felice di aver barattato carriera e soldi per stare il maggior tempo possibile , che mi rimane, con le persone che amo.

09/12

Questa mattina il vento ruota decisamente a nord quindi il balooner ci porterebbe roppo a sud…a mmainiamo senza problemi ed issiamo il mizzen balooner che ci permette di mantenere il vento dai 90 ai 160 quindi viaggiamo per 180 a piu di 7 nodi.
A metá mattinata inizia un diluvio universale che continua sino a dopo pranzo .

A pranzo PENNE ZUCCHINE E ZAFFERANO…. Ricetta un po modificata rispetto all’originale: non zucchine crude ( sono vecchiotte) ma cotte cotte con soffritto di  cipolla e zafferano non fresco ma in polvere: comunque gustose!

Pomeriggio cala il vento e ruota verso E …difficile mantenere rotta 280 senza far sbattere tuttocin maniera orribile…andiamo per 290/300 fino a quando la cosa non si stabilizza.

Ancora nuvole e groppi!!!!
Ma dov’é l’aliseo???

Ore 16:30 utc
15 31N
46 20W
vel 7
Rotta 280
Percorse nelle 24 ore 166 nm
MANCANO ALL’arrivo 830 miglia

Notte tempestosa …piena di pioggia e lampi…insomma veramente BRUTTA!

10/12

La mattina é la degna conseguenza della notte: nuvolo , pioggia, un cielo che non lascia intravedere neppure uno spiraglio di azzurro: peccato ci farebbe bene al morale!

Facciamo colazione e decidiamo divissare in balooner: stiamo andando per 180  con E quindi é la sua andatura ideale….vento circa 15-20 knt.
Purtroppo nella issata qualcosa non va come deve andare, forse troppo vento comunque il balooner si strappa vicino alla inferitura….dobbiamo ammainare….balooner irriparabile con i mezzi che abbiamo a bordo!
Apriamo la randa a farfalla ma …hop , altro strappo sotto a quelli riparati: questa proprio non ci voleva!
Non abbiamo scelta, senza balooner la randa ci serve quindi prua al vento, ammainiamo, portiamo sottocoperta ( fuori continua a diluviare) ripariamo e cuciamo, ancora prua al vento e issiamo la randa…sembra tenga ma vedremo per quanto! Il nastro da vela non é bastato e abbiamo terminato la riparazione con nastro americano anch’esso cucito, vedremo!
Intantobil vento cala drammaticamente, siamo a 5 nodi quindi accendiamo il motore tanto ci sono da caricare le batterie!
Il meteo ci sta deludendo: speravamo ,scendendo, di sfuggire ai fronti e trovare prima un bel aliseo formato….in realtá abbiamo beccato un bel fronte e l’aliseo ancora non si vede!

Verso sera comincia un po di vento che arriva rapidamente sui 20nodi: fuori tutto filiamo al gran lasco a 8 nodi!

Visto il tempo preparo una bella zuppa di legumi calda…forse ho esagerato con il peperoncino ma comunque la mangiamo volentieri!!!
Un bel cineforum e per la notte lasciamo solo genoa tangonato che comunque ci fa viaggiare a piu di 6.5 in tranquillitá.

Notte tranquilla!

11/12

Questa mattina finalmente un caldo sole….non ancora un cielo da aliseo ma almeno non piove! Facciamo una mega lavatrice!

Dani scrive alle ore 1654 UTC:oggi giornata rassicurante, di sole e di caldo con un soffice vento da E 20 Kn. che ci sospinge verso la nostra meta,meta che solo poco tempo fa mi sembrava un sogno da realizzare chissa quando!io ai Caraibi attraversando l’oceano in barca a vela come gli esploratori di altre epoche per raggiungere i pirati del posto o piu realisticamente per trovarsi con tutti i partecipanti alla ARC….. festeggiare e  raccontarsi le cose accadute durante questo lungo periodo di navigazione… l’altro giorno abbiamo intercettato una conversazione fra due barche ed una diceva all’altra di avere visto un gruppetto di balene!Noi no purtroppo,in compenso tutte le volte che ci si rompe una vela arriva un folto gruppo di delfini che nello scenario di sclero generale(prua al vento,ammainare,asciugare,cucire la/le vele e riportarle a riva ecc.) ci immobilizzano nuovamente come fosse la prima volta e allora via a urlare ,fischiare e giocare con loro……non e tutto cosi devo ammetterlo,ieri pioveva faceva freddo e strappare due vele e pesante e pero l’affiatamento e la solidarieta cresce ogni giorno di piu.Avevo pensato che in questi giorni ci sarebbe stato molto tempo per se stessi,sbagliato!sei in continua condivisione con chi ti sta vicino e gli unici momenti sono i turni notturni,durante i quali pero,sei in pace totale con tutto cio che ti circonda,la NATURA.

Oggi abbiamo sentito brevemente mia madre con il satellitare… mi ha accennato allo strano e malinconico comportamento di Zeta davanti alla porta di casa in attesa del mio ritorno… questa scena mi ha intenerito come quando ultimamente e fuggita per cercarmi in un bar dove tutte le mattine prendiamo un caffe e briosche per me e un biscottino della Signora barista per lei… penso che presto comincero a portarla con me sempre…

dunque dopo una breve parentesi in Lega Navale su una piccola deriva e sui gommoni ho intenzione di farla navigar con me… a presto piccolina.

Simo scrive: leggo le righe di Dani e quasi piango… amo i cani. Inevitabilmente penso al mio Leo!!! Chissà se anche lui è triste per la mia assenza…

Va beh.

Umore a mille grazie al sole e al vento che è tornato a salire.

L’oceano è ritornato a respirare, bello, blu, con le sue creste bianche ovunque. Sono tornate anche le onde che scandiscono il ritmo del nostro muoverci all’interno della barca, come se fosse una danza.

Cominciamo a pensare all’arrivo, a scambiarci le foto ed i video, pensiamo a come ormeggiarci, a dove andare una volta atterrati a martinica.

Non vediamo l’ora di sederci per bere una birra ghiacciata al sole dei Caraibi ma al tempo stesso non vorremmo che questa esperienza finisse.

Nel frattempo, mentre scrivo sul diario di bordo, per la seconda volta, un pesce troppo grosso per i nostri mezzi, ha voluto mangiare la nostra esca e ci ha strappato tutto. Fortunatamente nessuno si è ferito.

Un abbraccio a tutti.

 

12/12/2012

Ale: Notte stellata e calda. Un bel aliseo ci spinge a piu di 7 nodi con solo genoa tangonato.

Questa notte è bellissima: se tutto procede come da programma ne avremo solo altre due poi arriveremo!

Ho tanta voglia di riabbracciare la mia piccola blu e lucetta.

Punto ore 4:30 utc

15 13N
53 40W
Cog 282
Sog 7.2 vento 20 nodi reale

Dani scrive alle ore 1503 UTC del 12 dicembre: questa notte e scivolata tranquilla, con mare effetto lavatrice e 20 kn di vento costante.. la barca volava e anche io dato che un onda mi ha fatto saltare per aria nel pozzetto e atterrare rovinosamente per terra.

Dopo l’ultimo turno della notte abbiamo tirato indietro l’orologio, fatto una lavatrice e ripulito interamente il frigo dato che nella notte si era rovesciato un intero vasetto di pate di olive!n ell’effettuare questa operazione mi sono accorto che ho qualche livido di troppo, qualche acciacco! quando dormi in cabina con questo mare ti sembra di essere dentro una bottiglia di acqua minerale con tante bollicine…….stiamo per arrivare, mancano due giorni di navigazione e a quest velocita e possibile stimare l’arrivo nella giornata del 14. chissa come sara  camminare sulla terra ferma,chissa se ci rimarro volentieri.Aspetto di vederla da lontano e di stappare il grande Magnum….ho voglia di rivedere la mia famiglia anche se un grosso pezzo e gia qui nella figura di mio fratello,gia,abbiamo condiviso anche questa esperienza!A febbraio,prima ancora di conoscere il Dot. G,mi trovavo a Londra con Vittoria e le dicevo testualmente che era assurdo alla mia eta non avere ancora attraversato l’Atlantico in barca a vela…..occorrono subito nuovi progetti e nuovi sogni da realizzare!Ringrazio il Dot.G per questa grande opportunita e tutta la ciurma per la splendida compagnia e mando anche un dolce bacio bacio alla mia dolcissima amica che troppo spesso si infila la corazza e si difende,Nicoletta…..se non era per te,per la nostra amicizia io non sarei qui.E proprio vero,alcuni incontri ti cambiano la vita e io ho tanta voglia di rivederti Nick…..la barca e anche questo,incontrare persone meravigliose.Daniele

ale: la giornata é bella , ventosa e un bel sole ci riscalda. I fratelli fanno una bella lavatrice e la barca riacquista quell’aspetto ROM che ormai la caratterizza!

Sento lucetta per accordarci per l’arrivo in martinica e intanto mi comunica che nicole ha disdetto il volo per i caraibi: me lo aspettavo e mi dispiace…credo che sarebbe stato bello passare alcuni gg tutti insieme dopo questa esperienza! Penso che alla fine anche dani e robbi rientreranno prima di Natale a casa: ognuno ha la sua vita a casa che lo aspetta e capisco che ci sia la voglia di riabbracciare le persone care… Certo arrivare sino ai caraibi in barca a vela per poi nemmeno vederli credo sia un vero peccato! Chi ama il mare  la vela apprezza il viaggio piu che l’arrivo ma questo é un luogo speciale e assaporarlo dopo che lo si é raggiunto con una traversata atlantica non ha lo stesso sapore che visitarlo con un bel volo aereo ed una barca a noleggio:la prima é una esperienza , la seconda una vacanza e basta!

Nel pomeriggio il generatore inizia a “tossire” poi si spegne: mi pare un problema di alimentazione, per alcuni minuti funziona bene poi iniza a perdere colpi e si spegne. Eseguo lo spurgo del filtro gasolio ma il problema permane; allora decido di sostituire il filtro ma nella fretta di riattaccare il nuovo non mi accorgo che si sta avvitando storto, risultato che quando me ne accorgo e svito il filtro il perno filettato rimane NEL filtro e non si riesce ad estrarlo perché entrato storto. A questo punto il generatore é fuori uso ma non essendoci un taglia gasolio nel generatore anche quando si accende il motore il gasolio esce dal generatore: siamo senza generatore ma anche senza motore!!!! Il problema é serio e da risolvere rapidamente quindi ci organizziamo: daniele al timone per risparmiare batterie,  e robbi a cercare di aprire in filtro per estrarre il perno filettato, io in sala macchine a provare a tagliate l’arrivo del gasolio al generatore. Dopo circa mezz’ora simo e robbi riescono ad estrarre il perno, fortunatamente il filetto non é molto danneggiato ed io ho un secondo filtro di ricambio: rimonto il tutto e ora non perde piu!!!

Purtroppo il generatore ancora non va ma almeno possiamo generare con l’alternatore del motore…. Un oretta e mezzo a 1500 giri ricarica le batterie!!!

Cosa insegna l’accaduto:

– serve un terzo sistema di produzione di energia: eolico
– serve un sistema che blocchi arrivo gasolio al generatore il caso di perdite
– importante avere pezzi di ricambio doppi
– fare molta attenzione quando si avvitano i filtri

Questo inconveniente ha stressato  tutti, siamo stanchi e la sera passa tranquilla tra la cenetta ed il cineforum. Ho sentito lucetta: domani partono…sembra incredibile che sia arrivato il grande momento di riabbracciarsi!
13/12

Notte bella e stellata, vento da E 20 nodi e noi veleggiamo a piu di 7 nodi con solo genoa tangonato

4:30 UTC

15 07N

56 48W

Cog 280

Sog 7.5

Vento E 20 reali

Dani scrive alle ore 1249 UTC del 13 dicembre:diciasettesimo giorno di navigazione,svegliarsi in automatico durante la notte ormai e prassi e i turni si susseguono regolari e veloci.oggi abbiamo la barca planante a 13.2 kn di velocita,meraviglioso…oggi ricollocheremo l’ancora a prua e per il resto e difficile prevedere…..

Ale:

Ancora non risco a capie cosa abbia il generatore e non mi dò pace….dopo 20 min si spegne: credo che il problema sia un fatto di temperatura; sospetto che possa essere il termostato bloccato ma mi consulto telefonicamente con sandro di refola ( é tanti anni che ha un generatore come il mio e so che recentemente ha avuto un problema con il termostato) parlando mi consiglia di controllare la girante…effettivamente se il problema é un riscaldamento potrebbe proprio essere lei: smonto ed effettivamente la girante é rotta!

La estraggo e vado per mettere quella che mi sono fatto dare di scorta: ORRORE é sbagliata! Sono veramente incazzato perché un meccanico che sbaglia a darti un pezzo fondamentale come la girante dimostra veramente una grande suprficialitá, inoltre mi dimostra che non l’ha cambiata altrimenti si sarebbe accorto della differenza di misura.

Rimonto il coperchio : siamo ancora senza generatore, fortunatamente domani arriviamo e  gestiamo la ricarica con il motore.

È ora di trarre qualche CONCLUSIONE:

COSE POSITIVE:

GRAND CRU si é rivelata una gran barca:

.tiene bene il mare anche in condizioni difficili dando sempre un gran senso di sicurezza; morbida al timone e stabile anche con veto e mare grosso

.il sistema dei tangoni laterali é estremamente maneggevole e comodo ; il genoa tangonato é facile da gestire e da ridurre e anche il balooner si é dimostrato facile da gestire ed efficace ( fino a quando non si é strappato , in parte per colpa nostra: cazzata la scotta prima della fine dell’issata!)

.il timone automatico mi sinceramente stupito: anche in condizioni di mare importante ha sempre governato benissimo senza mai perdere il controllo; noi gli abbiamo alleggerito il lavoro di giorno, timonando, ma lui ha sempre fatto egregiamente il suo mestiere.

. Il grosso dissalatore permette una gestione “spavalda” dell’acqua: doccia quando se ne ha voglia, lavatrici, lavaggi pozzetto con acqua dolce….una vera comoditá

. Il potente generatore permette di vivera la barca come una casa

. Capottina esterna con chiusura per la notte fondamentale e meraviglioso: ci ha permesso di fare i turni in pozzetto nel massimo comfort anche in serate impegnative: mai freddo, mai bagnati

. Ipad esterno con supporto é stato utilissimo: lo abbiamo usato come cartografico per pianificare la rotta e per vederci film durante le guardie notturne

. Spot: ci ha permesso in modo facile di comunicare tutti i giorni con le persone che ci seguivano

. Satellitare: lo ritengo indispensabile e credo e spero che vi siano grandissimi margini di miglioramento di questo indispensabile strumento di bordo per lunghe attraversate. Ti permette di essere in contatto a casa e questo psicologicamente fa un gran bene! Permette di chiamare barche vicine amiche per scambiare informazioni o esperti a casa per risolvere problemi. Ci ha permesso di  scarica grib quando i sistemi ssb non funzionavano!

.equipagggio: tutti molto bravi , disponibili e responsabili; ognuno con ilsuo bagaglio piu o meno grande di esperienza ma tutti disposti ad impegnarsi per il bene comune. Tutti hanno rispettato i turni e hanno avuto un atteggiamento psicologico positivo anche in momenti di tensione. 4 ( max 5) credo che sia un numero ideale per una traversata.

COSE NEGATIVE

. La randa che ha ceduto ben due volte: anche se controllate dal velaio non si puo partire senza una randa e un genoa di scorta e tanto nastro per riparazione, filo cerato e aghi! Rischiare di rimanere senza il  “motore ” della barca non é cosa da poco. Mi sono fidato troppo del velaio, ma lui resta a casa in poltrona, io sono in mezzo all’Oceano!

. SSB  é impensabile che nel 2012 si debba ancora comunicare con mezzo tanto debole,fragile,complesso e costoso. Quest’anno abbiamo comunicato poco e male con ssb (forse troppe barche ARC intorno, forse antenna stilo e non filare) ; sono cero che il prossimo futuro sará una comunicazione satellitare piu rapida e meno costosa.

.navimeteo: certo sapere che qualcuno ti segue da una certa sicurezza ma dal punto di vista previsioni meteo non li ho trovati molto attendibili. Forse quest’anno abbiamo avuto questa depressione in mezzo all’atlantico che ha fatto un po i capricci ma ho avuto la sensazione che non abbiano dedicato la giusta attenzione alla nostra traversata; a me arrivare un giorno prima o un giorno dopo non mi cambia nulla e non sto facendo una regata ma se ho un servizio dove possono vedere dove sono istante per istante vorrei previsioni attendibili almeno nelle 48 ore e indicazioni di strategie di rotta…mi pare che quest’anno non abbiano azzeccato ne le une ne le altre! Nulla di drammatico ma al mio ritorno voglio parlarne con gli amici di navimeteo!

. Affidare la preparazione della barca ad altri: quest’anno per motivi di tempo e lavoro non ho potuto seguire personalmente la preparazione della barca e quindi ho pagato lo scotto nei problemi che ho avuto: girante rotta del generatore e pezzi sbagliati di ricambio

E il dissalatore se non lo avessi provato appena usciti da pasito blanco ( poi rientrati!!!) avremmo avuto problemi durante la traversata. Trafilatura di gocce d’acqua dalla boccola in teflon del timone: avrebbero dovuta controllarla finché la barca era fuori dall’acqua

 

MODIFICHE E MIGLIORIE DA FARE

. Riparazione randa e acquisto 1 randa e 1 genoa

. Mettere un eolico: avere solo il generatore (ed il motore in emergenza) lo trovo troppo fragile…se si rompe generatore non si puo pensare in rada di tenere acceso il motore per generare corrente

. Mettere un taglia gasolio e taglia acqua al generatore: in caso di perdite si rischia di rimanere anche senza motore!

. Potenziare il sistema satellitare

 

Giorno 18: venerdi 14 dicembre

Simo scrive: bene, sto facendo il mio ultimo turno di guardia notturno sotto un cielo di milioni di stelle. Credo sia giunto il momento di fare un ringraziamento a chi ha permesso che questo sogno sia diventato realtà. Grazie Ale per questo grande regalo. Grazie anche per essere stato un compagno di viaggio splendido, per avermi dato quella serenità di cui, soprattutto all’inizio, quando dovevo ancora capire di cosa si trattasse attraversare un oceano, avevo assolutamente bisogno. Grazie per essere riuscito a creare un gruppo con tutto l’equipaggio tale che oggi, dopo 18 giorni di navigazione insieme, non avrei nessuna voglia di arrivare. Grazie di cuore amico mio. Spero dal canto mio di essere stato un valido aiuto e di averti tolto un poco di quel senso di responsabilità che alla partenza di un’esperienza come questa ritengo si faccia decisamente sentire.

Per quanto mi riguarda è stato splendido fare questa navigazione e lo è stato ancora di più farlo insieme.

Unico rammarico non potere proseguire la “gita caraibica” con voi ma credo che ci sarà tempo anche per quella in futuro, ovviamente se tu ci vorrai…

Approposito, proprio ora ho visto una stella cadente, e siccome si dice che si deve esprime un desiderio ogni volta che se ne vede una,  io ho espresso il mio… Tornare il prima possibile a navigare su Gran Cru.

Buon vento fratellone!!

PS: ovviamente grazie anche ai mitici fratelli Daniele e Roberto, che sono stati fantastici. Sono davvero contento di averli conosciuti e di avere condiviso anche con loro questa esperienza.

Il vostro dottor Do Santos…

 

Ale : ore 9:32 UTC     14 35N      60 23W         roberto grida TERRAAAAAAAAA!

É proprio vero: in una traversata atlantica non é un caso chi vede terra per primo : é un PREDESTINATO!  Robbi , detto aliseo, perché é stato “disteso” tutta la traversata , oggi in piedi, ritto sul ponte HA VISTO TERRA!!!!

Mancano circa 20 miglia all’arrivo….beh ormai ci siamo!

DOPPIAMO IL FARO DI ST. LUCIA  ORE 14.09 UTC

Tempo di traversata 16gg 21h 45′

Miglia percorse 2783

Media 6,87 miglia / ora

 

Ore motore 1870 quindi fatte 57 ore motore

Dissalatore 1013 litri  : dissalati 153 litri

Generatore

Scrivi un commento

Devi essere loggato per inserire un commento.