Diario Caraibi aprile-maggio 2012

Scritto da: on aprile 21st, 2012

domenica 8, lunedì 9, martedì 10 Aprile
Arrivare a grenada non è stato facile nemmeno con l’aereo, scalo a londra, 1 notte lì, poi giorno dopo altro volo….2 gg contro i 18 in barca!

siamo arrivati tutti un po sfusati, soprattutto blu…nervosina e insonne, o meglio, sveglia quando doveva dormire e dormire quando doveva stare sveglia.
ISOLA l’abbiamo trovata in perfetta forma, pozzetto riverniciato,bene, e barca pulita: Davide del Prickly Bay è stato di parola, ci ha curato la nostra ISOLA.
Per Chi passa da grenada CONSIGLIO IL PRICKLY BAY MARINA dell’amico DAVIDE.

Passiamo un paio di giorni al Marina per preparare la barca e qui conosciamo altri italiani navigatori: primo fra tutti Rosario che con il suo Andros (grand soleil 46 “autocostruito!!!!) dal 2010 naviga tra brasile e caraibi. Ora solo, fino a 6 mesi fa con una compagna, è persona mite ,simpatica con una sua filosofia di vita che lo ha portato all’età di 50aa di mollare tutto e vivere in barca: peccato che non abbiamo avuto molto tempo per frequentarlo ma spero ci terremo in contatto!

Abbiamo conosciuto anche due ragazzi fiorentini Daniele e Valentina con la loro barca Salamanda….con loro solo il tempo di un lungo aperitivo al bar del Prickly! questo è un luogo speciale dove verso le 18 si riuniscono tanti navigatori e spesso la comunità italiana di Grenada… tante persone mille storie in una babele di lingue! Blu gioca senza tregua con tutti i bambini, non ci sono pericoli e tutti buttano un occhio a questi piccoli marinai!

mercoledì 11 Aprile
Lasciamo Prickly bay: è incredibile quanta tristezza e timore, immotivate e del tutto istintive, ci sia quando si mollano gli ormeggi dopo un lungo periodo a terra. Come se il nostro istinto di bipedi terricoli affiori dal profondo e riaccenda quel lumino profondo di paure ancestrali dell’ignoto!!!

Comunque il nostro ignoto dura poco perchè ci spariamo una botta di vita al Marina di port luis a st george: abbiamo ancora della cambusa da fare, io un salto al chandler, blu un belo bagno in piscina ed una bella doccia calda.

giovedì 12 Aprile
Partiamo verso l’ora di pranzo per andare a DRAGON BAY : caletta subito sopra al grand mal: qui siamo dentro al parco marino quindi bisogna ormeggiare alle boe previste (quelle bianche sono per gli yacht di passaggio , quelle rosse per gli operatori ma si puo anche nelle rosse!)
A Dragon bay è una bella zona per snorkeling e se con il dinghy si va nella piccola insenatura subito a sud, si possono vedere LE STATUE MARINE: una ventina di statue in piedi sul fondo….merita veramente!!!!!!
A Dragon infondo alla baia un baretto MOLTO COOL gestito da una ragazza italiana Giovanna che vive in una casetta nella vegetazione insieme alla sua splendida figlia di 6aa Gioia: persone molto aperte e cordiali che ci fanno subito sentire a casa….poco dopo arriva davide con suo figlio di 4aa Vincenzo ….la serata passa tra corse in spiaggia, pesci regalati dai pescatori, musica tutto volume, un fiume di birre e un BBQ di pollo e pesce: MERAVIGLIOSA SERATA soprattutto per i piccoli pirati dei caraibi!!!!!

venerdì 13 Aprile
Molliamo la Boa ore 6.30….vento 15knt da ENE…vela e motore e cominciamo a risalire la costa di grenada: bisogna non lasciarsi cogliere dalla voglia di dirigere dritti su Cariacou…. vento e corrente ci porterebbero molto lontano dalla meta….invece bisogna pazientemente risalire la costa e solo quando si arriva nella zona di DAVID POINT si comincia la bolina erso caracou…3 ore di randa trinchetta e motore, e siamo arrivati alla boa di SANDY ISLAND! Beh questo assomiglia molto all’idea che ho di Paradiso: Isola alla boa sembra ormeggiata in porto, di fronte questa lingua di sabbia bianca con riflessi rosa dei coralli, acqua cristallina, pesci e qualche tartaruga che fa capolino!
scendiamo a terra… anzi a sabbia e faccia un belo bagno!
ovviamente restiamo qui la notte. Blu si addormenta presto ed io e Lu andiamo in pozzetto ad assopirci sotto le stelle… fantastico!

sabato 14 Aprile
ci svegliamo in questo posto incantevole… colazione e poi di corsa in spiaggia dove poco dopo sembra un asilo….5 adulti e 7 bimbi! Blu si dierte tantissimo e noi ci godiamo una bellissima mattinata in spiaggia . NOTA per atterrare a sandy island andare a nord del cartello…lì il reef è assente ed il motore del dinghy non rischia di sbattere.

Rientriamo in parca e pranziamo in pozzetto: veramente uno spettacolo da cartolina!

Mentre leggiamo sui vari portolani Lu scopre un posticino che sembra delizioso in una baietta piu a nord….telefono e c’è posto per la sera, chiedo qualche indicazione e partiamo:

THE ROUND HOUSE a Bogles nella baia di SPARROW BAY (+1 473 443 7841 www.boglesroundhouse.com

La baia è molto esposta a nord quindi con onda e vento da quella direzione temo che sia impraticabile anche per la discesa a terra con il dinghy…ma oggi è una giornata ideale quindi diamo fondo, ci godiamo un tramonto da favola e scendiamo nella spiaggetta….una scala e siamo in questo delizioso ristorante con un grande albero al centro: cibo ottimo, proprietari molto gentili….veramente da non perdere per chi viene a Curriacou.

domenica 15 Aprile
una bella colazione in pozzetto e poi verso Hillsborrough per fare i documenti di uscita: orrore non troviamo più il foglietto dell’immigrazione di quando siamo entrati!!!!! anche qui credo che avere una bimba piccola in braccio ci ha aiutato a far leva sulla comprensione e/o compassione della polizia e della dogana… ci fanno uscire…non ci contavo!

Inutile dire che rientrati in barca troviamo i folglietti!!!!!!

Bene partiamo per Petit st Vincent…giornata meravigliosa, vento 15 nodi da ENE …una vera passeggiata ! al timone un timoniere d’eccezione :Lucetta; alla fine delle 7 miglia è stremata!!!!!!!!!
Ancoriamo davanti al pontile del resort , scendiamo a terra ed incontriamo un italiano che ci racconta la storia di questo resort:
i proprietari erano mr Rchardson e moglie inglesi, ma due aa fa durante una loro vacanza in Honduras lui è morto mentre giocava con le onde!!!!!!!!

Lei ha venduto il resort ad un gruppo che ha hotel alle barbados.
Ora non si puo piu andare nel ristorante/bar sopraelevato ma solo in quello nuovo sulla spiaggia….comunque bellissimo!
facciamo un bellissimo bagnetto e poi rientriamo su Isola….stasera pizza!
una bella doccetta

preparo impasto della pizza:
2 bicchieri di farina
acqua 1 e mezzo… comunque quando basta per impasto
un po di lieito… circa 1 cucchiaio e mezzo
1 cucchiaino di zucchero
sale qb
si impasta e si lascia riposare con un po di olio sopra per circa 30min
poi si impasta di nuovo , si stende sulla teglia ,si condisce con un sughetto preparato con pelati schiacciati, olio, aglio, origano… mozzarella o quello che si trova di formaggio
e si inforna a forno gia caldo
cottura circa 30 min
nel ns forno meglio dividere in due pizzotti lasciando in mezzo libero!
poi usciamo in pozzetto con due birrette, 1 apple juice per blu e delle patatine: saluto al sole!
lo spettacolo è veramente unico….PSV da una parte, un sole di fuoco che si tuffa nell’oceano dall’altra….faccio fatica a pensare a qualcosa di piu bello ed in armonia con la nostra anima. Viene da chiedersi veramente che non prova queste emozioni, chi continua a correre dietroa soldi e carriera ….cosa si perde! questo è quello che va messo sul piatto della bilancia….non è vero che molti non se lo possono permettere, la realtà è che per aere questo si dee “rinunciare” a qualcosa nella ns vita frenetica, occidentale e solo votata a carriera, soldi e consumo! probabilmente è ancora la struttura migliore ma non per questo va accettata supinamente e piegarsi al suo volere. Penso a tante persone che conosco, corrono ,corrono,corrono per arrivare a cosa, alla pensione , a quando se lo potranno permettere mas non avranno piu la voglia, la forza , la curiosità per farlo!

lunedì 16 Aprile
colazione e poi si parte per Union….dobbiamo fare le pratiche di ingresso a st vincent e le grenadine….come l’altra volta optiamo per il pontile de il buganville infondo alla baia…è tranquillo, sicuro e due passi e si arriva in paese.
facciamo le pratiche alla custom…alle 11.30 troviamo i due doganieri che dormono…devono avere una malattia perchè uno di questoi si addormenta mentre ci controlla i documenti: santo relax !!
questa volta non dobbiamo andare all’areoporto per la polizia ma possiamo fare tutto all’ufficio turistico in piazza: che organizzazione!
Passiamo alla digicell per le sim locale, un po di spesa in gioielleria CAPTAIN GOURMENT …passiamo a vedere gli squali nella vasca dello yacht club…insomma una giornata tranquilla!!!!!!
la sera lucetta prepara la ciambella della nonna franca: ricetta via sms sull’iphone….facile no!
già la consistenza dell’impasto destava qualche sospetto …all’uscita dal forno i sospetti si sono trasformati in realtà: la “ciambella della nonna” ha l’aspetto e la consistenza di una “boazza di legno”….una ciambella dell’ikea: krostikka.
Il sapore è buono, i denti li abbiamo quindi tocciata nel the va benissimo!

martedì 17 Aprile
mattina colazione con Krostikka, ancora un po di spesa e poi si parte per palm island …appena di fronte a Union. Anche qui ci sono boe anche molto vicino al pontile quindi è comodissimo scendere a terra, anche se si rolla un tantino!!!! il resort di palm island è molto carino , direi piu bello di quello di st vincent (almeno la parte che si vede.
atterrando a sin (dove c’è la spiaggia piu bella!) è riservato ai guest del resort (ma a noi non hanno detto niente e abbiamo fatto un belo bagno!) , a dx ristorantino con amaca doe abbiamo pranzato con due cheese burger….come siamo internazionali: colazione svedese ikea -krostikka- , pranzo americano con cheese burger!
si rolla un tantino troppo quindi nel pomeriggio molliamo la boa direzione Mayerau nella baia a nord SALT WHISTLE BAY. la baia è incantevole, anche qui boe vicino alla spiaggia, anche qui si rolla un tantino!!!!!!!
Lucetta stremata dalle navigazioni estenuanti non cena neppure e va a letto ,io e blu cineforum in pozzetto: garfield2 ….imperdibile!!!!

mercoledì 18 Aprile
colazione in pozzetto, ancorta krostikka e poi discesa in spiaggia….il resort sembra un fantasma , ma la spiaggia è bella e incontriamo una famiglia italo francese con due bimbi bilingui: blu gioca con loro tutta mattina!
a pranzo rientriamo su ISOLA e si molla la boa ….direzione TOBAGO CAY.
arriviamo all’ora di pranzo, prendiamo una bella boa, mangiamo e …ovviamente nuvoloni neri e un po di pioggia…che fare: pisolino!!!!!!
la sera filmetto cenetta e a nanna.

giovedì 19 Aprile
ancora nuvolo, comunque andiamo a fare bagno e vedere tartarughe…rientriamo verso mezzogiorno in barca, soffia un discreto SE… allora aprofittiamone per volare a Bequia!!!!

bella navigata e alle 3 siamo alla boa di fronte a frangipani!!!!

passeggiatina e ricerca del tappo olio del generatore: a proposito l’ieri il generatore si ferma, quindi apro per verificare livello oli… ORRORE! olio ovunque ed il tappo dell’olio non in sede! il primo sospetto è di essermelo dimenticato aperto all’ultimo controllo, strano ma possibile invece quando vado per inserirlo mi accorgo che il filetto di plastica è rotto! trovare questo tappo credo sia quasi impossibile difatti dopo un pomeriggio rimbalzato tra mille negozietti ….faccio tanti giri ti teflon il tappo e sembra tenga!
questo pezzo di ricambio ovviamente mi manca!

per blu immancabile gelatino al GINGERBREAD , pausa piacevolissima vista baia. Lucetta scopre un negozietto IMPERDIBILE per chi viene a Bequia: DORIS FRESH FOOD: si trova in una stradina interna, all’interno di un giardino ma vi sono cose sfiziosissime compreso un superbo yogurt homemade (è il captain gourmet di bequia!!!). Ovviamente facciamo un po’ di spesa!
facciamo un salto anche al ns. ristorantino preferito il DEVIL’S TABLE e ci dicono che la serata musicale è venerdì, ovviamente ci saremo!
rientriamo in barca, cenetta, filmino e a letto.
la notte inizia un nubifragio!

venerdì 20 Aprile
questa è veramente una brutta giornata: piove forte ed ininterrottamente!
vado a sgottare il dinghy: l’acqua mi arriva alle ginocchia!
la giornata non migliora, siamo rintanati in barca: non è facile stare una giornata alla boa con fuori il diluvio; non puoi aprire altrimenti ti allaghi, c’è caldo e non puoi uscire….beh giornata barcalinga!
guardiamo un film, rifacciamo una ciambella direi molto, molot meglio di costrikka—questa la ricetta:
CIAMBELLA KROSTIKKA
2 bicchieri di farina
3/4 bicchiere di zucchero
mezza buccia di limone grattugiata
1/2 bicchiere di yogurt
impastare e alla fine un bel cucchiaio colmo di lievito
….infornare per circa 30 min con colpo di grill finale
ovviamente la sera salta la serata al DEVIL’S TABLE con disperazione della ns ballerina!

sabato 21 aprile
oggi la giornata è superba….non una nuvola in cielo…facciamo una colazione rapida e poi subito in spiaggia: con il dinghy TONY GIBBSONS BEACH: siamo solo noi, un paradiso, verso l’ora di pranzo arriva un motoscafo che scarica un paio di famiglie inglesi con rispettivi figli: blu ovviamente si intruppa!
intanto apre il bar/ristorante della spiaggia JACK’S BAR…molto carino e dove si mangia bene….scopriamo che il giovedì sera fanno barbecue sulla spiaggia….next time!
ci riprendiamo della brutta giornata di ieri e ci godiamo tutta la giornata splendida in spiaggia.
rientriamo verso le 5 …riposino di blu e poi la sera ci coglie il colpo di vita di provare il ristorantino messicano TOMMY’S all’inizio della passeggiata lungo baia: ORRORE…NON FATELO! cibo veramente pessimo
quindi a Bequia noi CONSIGLIAMO:
DEVIL’S TABLE al marina di bequia numero 1
JACHK’S BAR in tony gibbson beach

SCONSIGLIAMO:
FRANGIPANI caro e si mangia male
TOMMY’S non caro ma si mangia malissimo!

domenica 22 Aprile
partiamo alla volta di st vincent direzione blue laggon.
la navigazione è piacevole, un bolinone largo che ci fa percorrere le 8 miglia in circa un’ora e mezzo!

il giorno prima avevo telefonato al marina per prenotare il posto e per chiedere se riuscivo ad entrare, pescando 2m, dalla passe princiale a ovest: la risposta era stata affermativa ma conveniva, prima di entrare chiamare sul 68!

così faccio ma mi dicono che pesco troppo quindi devo utilizzare la passe a sud del reef ma uscirà uno del marina ad assistermi. infatti tutti i portolani sono discordi sulla reale profondità della passe a ovest ma sono tutti concordi di evitare ingresso dalla passe a sud che, pur essendo piu profonda, non è segnalata ed ha una percorso a S!!!!!

aspetto l’uopmo del marina, si avvicina e dice che prende lui il timone…che fare, ovviamente lo faccio salire a bardo e prende lui il timone: il passaggio è realmente da BRIVIDO, le onde frangono intorno alla barca che esegue una S e dopo poco , che sembra tanto, è dentro alla laguna! do 30 EC$ di mancia al ragazzo che se li merita tutti e vado ad ormeggiare alla banchina.

il posto è carino ed è base sunsail: ha anche una piscinetta dove io e blu sguazziamo per un paio d’ore mentre lucetta ci guarda schifati: non ritiene l’acqua abbastanza pulita…..beh noi ci divertiamo molto!
al baretto sopra il marina ci si gode una splendida vista e fanno il fruit punch più buono che abbiamo bevuto!

stasera a letto presto domani ci dobbiamo svegliare alle 4 per volare a st martin dove ci aspetta Norm: un amico americano che è lì con il suo amel supermaramu 2000 e ci ospiterà per un paio di giorni.

lunedì 23 e martedì 24 aprile
arriviamo a st martin verso le 10 mangiamo qualcosa e andiamo in barca da Norm!
la sera scendiamo in bel ristorantino nella parte olandese, il giorno dopo un giretto sull’amel, una passeggiata su front street e la sera del 24 rientriamo in aereo…all’areoporto incontriamo Mary che sta andando a trovare Bobo ad antigua….INCREDIBILE!
cose belle:
l’AMEL di Norm
la gelateria italiana MILANO di francesca su front street: il MIGLIOR GELATO DEI CARAIBI

mercoledì 25 aprile
la mattina partiamo con rotta su Mustique ….solita uscita da brivido passe a sud: naturalmente viene il ragazzo del marina!

la rotta diretta da blu lagoon a mustique è molto piacevole ma bisogna tener presente due cose:
1. nel bequia channel a nord di bequia le ondine possono essere un po più grosse della media quindi scegliere giornata adatta

2. scapolata bequia c’è una discreta corrente nord-sud quindi per arrivare a mustique appena usciti dal blu lagoon mettere la prua in mezzo alle isole di BATTOWA e BALICEAUX poi quando ampiamente scapolato bequia ed il bullet, rotta sud per mustique.

bella navigata e arriviamo verso ora di pranzo , gavitello, e passeggiatina….stasera al BASIL’S BAR bbq e musica…imperdibile!

tutto a mustique ruota intorno al basil…qualsiaisi necessità bisogna chiedere lì.

Nella piazzetta una gelateria ALI, con annessa bakery ALI (briosch calde e pane fresco la mattina) e supermarket per spese.

non c’è banca e bancomat ma prendono carte di credito, dollari US e EC ed euro ovunque.
serata spettacolare: tavolino vista universo, BBQ buono ma soprattutto al tavolo a fianco 13 US women festeggiamo e sono bardate con collanone e coroncine: ovviamente per blu sono delle regine e quindi appena si aprono le danze Blu si scatena, e le “regine” ballano con lei, le regalano una corona e tante collane: una vera fiaba!

alle 11 rientriamo in barca con Blu che non riesce a tenere gli occhi aperti…SERATONA!

giovedì 26 aprile
mattina vado al forno a prendere un po di briosch calde e una baghette fresca, colazione in pozzetto e si parte per tour dell’isola con taxista:
moustique è molto carina ma il pezzo forte è senz’altro il COTTON CLUB RESORT: resort molto esclusivo inserito in un contesto meraviglioso con una bella spiaggetta… ovviamente blu si butta e fa il bagnetto! continua il tour con qualche dimora da sogno di alcuni VIP , un salto a MACCARONI BEACH (molto bella per bagno ma con grosse onde quindi per blu impraticabile) e ritorno!
bagnetto, pranzo e riposino.
preparo impasto della pizza e scendiamo per aperitivo al BASIL al tramonto… imperdibile.

sera una pizzata e poi Blu si addormenta in pozzetto….domani si torna a TOBAGO!


venerdì 27 aprile

questa mattina blu sveglia alle 6 …incazzatissima!
ci prepariamo, colazione e si parte: una bella navigata con vento al lasco fino a Tobago!

sabato 28 aprile
partiamo per Union….ormeggiamo al solito buganville e andiamo a fare un po di spesa…mangiamo qiualcosa da captain gourment e poi un giretto. Incontriamo sergio e roberta di BARADHAL…ci raccontano che hanno pescato un bel tonno ma non sono molto pratici nella preparazione….ci invitano a mangiarlo la sera sul loro catamarano: benissimo!

alle 18.30 siamo su daradhal…sfiletto il tonno, lucetta ha portato il sesamo e lo cucina e passiamo una piacevolissima serata tra tante chiacchiere. li rivedremo a grenada perche roberta rientra in italia con il ns volo mentre sergio proseguirà la navigazione verso il brasile….buon vento BARADAHAL

domenica 29 aprile
verso le 11 il cielo si apre, o almeno sembra, andiamo all’areoporto per le pratiche di uscita (la domenica si fanno là) quindi salpiamo verso PSV….ovviamente cominciano i groppi e le lamentele di lu ….basta non ascoltare e la navigazione diventa perfetta: arriviamo a PSV sotto un bel sole!

un gruppo di persone urlanti stanno facendo il già il bagno …devono essere italiani!
infatti scendiamo in spiaggia e incontriamo questo gruppo di italiani che vivono da 15 aa a canouan e ce ne parlano un gran bene….noi l’abbiamo sempre saltata, forse abbiamo sbagliato , ma la prossima volta ci fermeremo sen’altro….grazie bob (così chiamano roberto a canouan!) .ovviamente ci sono bambini che parlano anche italiano e blu si diverte tantissimo.
sera pizzata e poi a nanna!

lunedì 30 aprile
salpiamo per cariacou dove dobbiamo fare le pratiche di ingresso ….arriviamo nella baia di hillsborough alle 12.30…ovviamente uffici chiusi fino alle 15. Facciamo un giretto per la città….devo dire che è veramente bruttina MA camminando sulla spiaggia verso nord dopo poche centinaia di metri si trova un barettino delizioso tutto rosa, con una veranda che si affaccia su un bellissimo mare: bagnetto fruit punch e poi scopriamo loro iburger fatti solo con loro carni e con prodotti tutti prodotti da loro: veramente buoni e da non perdere…da ricordare!!!!!

rientriamo in paese, facciamo le pratiche ed andiamo alla boa a sandy island:
giornata meravigliosa che passiamo nell’acqua.
tramonto in pozzetto e cenetta sotto una luna crescente con i tuoi amori …non si puo volere di piu dalla vita!!!!!

martedì 1 maggio
sappiamo che è l’ultimo giorno di pacchia, poi union ed i preparativi per la partenza!
stiamo in spiaggia il più possibile, esploriamo la piccola sandy isl e poi sera in pozzetto… domani si parte presto!

mercoledì 2 maggio
sveglia 6.30, partenza 7… ci aspettano quasi 40 miglia ma il vento ci accompagna e alle 12.30 siamo a prickly bay. Davide ci aspetta sorridente in banchina poi va a prendere vincenzo a scuola e lo porta a blu: incontro da film:
“bluuuuuuu” , “ vincenzoooooo” si baciano e si abbracciano e giocano fino a sera!
intanto io lavoro alla chiusura della barca… domenica si torna in Italia!!!

Scrivi un commento

Devi essere loggato per inserire un commento.